La Mission

L’Agenzia di Tutela della Salute della Val Padana riconosce come propria la seguente mission:

 

“esercitare e garantire funzioni di tutela della salute e della sicurezza dei cittadini, assicurando livelli uniformi di assistenza e il perseguimento di obiettivi di salute, attraverso l’integrazione dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali, nel rispetto del principio della libera scelta e della sussidiarietà orizzontale”.

 

A tale fine, sono definiti i seguenti obiettivi strategici:

  • migliorare l’appropriatezza e la qualità della risposta ai bisogni sanitari e socio-sanitari dei cittadini, attraverso il potenziamento delle azioni per il governo della domanda e dell’offerta;
  • migliorare il rapporto tra Agenzia e cittadini, anche attraverso un adeguato sistema di “ascolto” e di comunicazione;
  • promuovere lo sviluppo della rete dei servizi sanitari, sociosanitari territoriali e sociali, garantendo l’integrazione e la partecipazione di tutti i soggetti pubblici e privati che concorrono alla realizzazione del sistema di welfare (erogatori, Enti Locali, MMG e PLS, Farmacie, Terzo Settore, ecc.), nel rispetto del principio della sussidiarietà orizzontale;
  • perseguire il miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza dei servizi, attraverso lo sviluppo della cultura della performance e il potenziamento degli strumenti informatici a supporto dell’organizzazione;
  • sostenere l’empowerment delle risorse umane e dell’organizzazione attraverso strategie di sviluppo delle professionalità e di valorizzazione della formazione;
  • assicurare che il processo decisionale e le prassi operative siano ispirati a principi etici e a criteri di trasparenza, attraverso l’implementazione di un sistema di controlli interni;
  • diffondere la cultura della prevenzione, promozione e tutela della salute presso la collettività e presso gli operatori;
  • migliorare l’efficienza del sistema dei controlli svolti a tutela dei cittadini, dei consumatori e del benessere animale.

 

L’ATS persegue anche l’obiettivo del contrasto della corruzione e illegalità proponendosi innanzitutto di:

  • ridurre le opportunità che si manifestino casi di corruzione;
  • aumentare la capacità di scoprire casi di corruzione;
  • creare un contesto sfavorevole alla corruzione.

 

Il termine “corruzione” è da intendersi in una concezione più ampia di quella adottata nel campo penale (delitti contro la Pubblica Amministrazione) estendendosi a qualunque situazione in cui si manifesti:

  • un malfunzionamento dell'amministrazione a causa dell'uso a fini privati delle funzioni attribuite al dipendente dell’ente;
  • un'attività proveniente dall'esterno diretta ad inquinare l'azione amministrativa, a prescindere dal fatto che questa attività riesca a realizzare effettivamente il proprio illecito risultato.

 

L’ATS intende garantire la massima trasparenza dando applicazione ai principi contenuti nel D.Lgs. n. 150/2009, nel D.Lgs. 33/2013, così come modificato dal D.Lgs. 97/2016 e a tal fine il sito aziendale costituisce strumento principale per fornire le informazioni al cittadino/utente.