La vaccinazione antinfluenzale 2020/21

La campagna di vaccinazione si svolgerà su tutto il territorio dell’ATS della Val Padana a partire dal 26 ottobre 2020

Prende avvio, su tutto il territorio dell’ATS della Val Padana, la campagna di vaccinazione antinfluenzale gratuita per tutti i propri residenti appartenenti alle categorie a rischio.

L’influenza è una malattia acuta respiratoria dovuta all’infezione da virus influenzali e rappresenta un problema di sanità pubblica rilevante a causa dell’elevata contagiosità nella popolazione e delle possibili complicanze che possono insorgere proprio nei soggetti a rischio.

La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo disponibile più efficace e sicuro per prevenire la malattia ed è appunto raccomandata a tutte le persone con età maggiore di 65 anni e alle persone a rischio di complicazioni secondarie a patologie.

Gli effetti collaterali della vaccinazione sono rari e di scarsa entità, ma resta controindicata nelle persone allergiche alle proteine dell’uovo (il vaccino antinfluenzale viene prodotto su uova embrionate di pollo) e nei soggetti che abbiano manifestato problemi neurologici o reazioni allergiche importanti dopo una precedente vaccinazione contro l’influenza. 
 

EROGAZIONE DELLA VACCINAZIONE

Per la copertura vaccinale della popolazione con età pari o superiore a 65 anni, è previsto il coinvolgimento prioritario dei MMG; per la copertura vaccinale dei soggetti a rischio per patologia con età inferiore a 65 anni, sono coinvolte anche le ASST e i PDF nella vaccinazione delle categorie a rischio della fascia pediatrica.

Le vaccinazioni antinfluenzali sono quindi erogate:

  • dai Medici di Medicina Generale che aderiscono alla campagna: in questo caso è necessario verificare le modalità dell’offerta presso il proprio Medico di Medicina Generale;
  • presso i Centri vaccinali delle ASST;
  • nei luoghi dedicati, individuati dalle ASST anche con la collaborazione dei Comuni.

 

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE I PUNTI VACCINALI SUL TERRITORIO DI ATS VAL PADANA

 

Quest’anno sarà ancora più importante accordarsi preventivamente con il proprio Medico o con le ASST di riferimento e rispettare modalità e tempi della prenotazione, così da garantire il rispetto delle norme di distanziamento ed evitare la formazione di assembramenti.

Per ogni dettaglio è possibile consultare anche le pagine dedicate alla vaccinazione antinfluenzale dei seguenti siti:

È disponibile anche il sito https://www.wikivaccini.regione.lombardia.it/wps/portal/site/wikivaccini
 
La campagna antinfluenzale rappresenta una buona occasione per offrire la vaccinazione anti-pneumococcica ed è possibile la somministrazione simultanea di entrambi i vaccini.

Sarà disponibile il vaccino anti-pneumococcico 13-valente coniugato, indicato in singola dose una sola volta nella vita, in concomitanza con la campagna anti-influenzale nell’ottica di un’ottimizzazione dell’offerta.

L’offerta è prevista per tutti i soggetti nati nel 1955, indipendentemente dalla presenza di condizioni di rischio per patologia, in coerenza con le indicazioni del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale (PNPV) 2017- 2019, di quanto indicato dai LEA e dal Piano Regionale di Prevenzione Vaccinale 2017 – 2019. Rimane invariata, come da Piano Regionale Prevenzione Vaccinale, l’offerta gratuita della vaccinazione anti-pneumococcica alle categorie a rischio di qualunque età.