ATS Val Padana - Regione Lombardia - Sistema Socio Sanitario
Sabato, 19 settembre 2020 08:24
HomepageHome | Mappa sitoMappa sito  
ATS Val Padana - Regione Lombardia - Sistema Socio Sanitario
ATS Val Padana - Regione Lombardia - Sistema Socio Sanitario
« Indietro | Sei in: APPROFONDIMENTI  > Coronavirus > Per i cittadini > Segnalazione ingresso in Italia

Segnalazione ingresso in Italia

 
torna a: Per i cittadini


Rientro da luoghi turistici di altre regioni iltaliane

Non è prevista di norma l’esecuzione del tampone, ma il Medico di medicina generale può valutare l’opportunità di richiedere ad ATS l’esecuzione di un tampone.  
È necessario rivolgersi al proprio Medico ed informarlo della regione italiana in cui si è soggiornato.

In merito all'Ordinanza n. 43 del 11 settembre 2020 della Regione Autonoma della Sardegna, clicca qui 


Rientro da Croazia, Grecia, Malta e Spagna 

Dal 13 agosto coloro che rientrano da Croazia, Grecia, Malta e Spagna devono compilare il modulo per registrare il rientro e richiedere il tampone se non già effettuato nelle 72 ore antecedenti l’ingresso in Italia un test molecolare o antigenico, a mezzo di tampone. 
Se l' esito è negativo oltre alla registrazione occorre inviare il referto alla casella di posta elettronica segnalazione.art2@ats-valpadana.it
 
oppure

per chi non ha effettuato il test molecolare o antigenico, a mezzo di tampone, dopo la registrazione sul portale dell'avvenuto rientro sarà contattato da ATS della Val Padana per la prenotazione del tampone.

In attesa di effettuazione di tampone, Regione Lombardia comunica a chi rientri dall’estero, ( Spagna, Croazia, Grecia e Malta ) l'adozione di rigorose misure igienico sanitarie previste già dal Dpcm del 7 agosto 2020 con particolare riguardo all’uso continuativo delle mascherine e della limitazione allo stretto necessario degli spostamenti”.

L’esito del tampone nasofaringeo verrà inviato sul fascicolo elettronico del cittadino oppure può essere richiesto alla ASST ove è stato effettuato il test.
L' ATS della Val Padana contatterà, nelle 48/72 ore successive all’esecuzione del tampone, solo i soggetti risultati positivi.


Per registrarsi sul portale dedicato ai rientri in Italia clicca qui 

Si ricorda che non è consentito presentarsi in ATS, la registrazione va effettuata solo online.
 

ESECUZIONE DI TEST VIRALI NEGLI AEROPORTI Malpensa - Linate - Orio al Serio

 

Rimane comunque obbligatorio effettuare la segnalazione di ingresso in Italia presso l’ATS di riferimento del comune in cui si intende soggiornare o si risiede.


____________________________________________________________________________________________________________________________________

PER TUTTI GLI ALTRI RIENTRI  

Per ogni dettaglio aggiornato clicca qui

Aggiornamento 24 luglio 2020

Firmata una nuova ordinanza che dispone la quarantena per i cittadini che negli ultimi 14 giorni abbiano soggiornato in Romania e Bulgaria.

Per ulteriori approfondimenti clicca qui

Luglio 2020

E'  vietato l’ingresso in Italia alle persone che, nei 14 giorni antecedenti, hanno soggiornato o sono transitate per uno dei seguenti Paesi:
  • Armenia
  • Bahrein
  • Bangladesh
  • Brasile
  • Bosnia Erzegovina
  • Cile
  • Kuwait
  • Macedonia del nord
  • Moldova
  • Oman
  • Panama
  • Perù
  • Repubblica dominicana
Dal 16 luglio è vietato inoltre l'ingresso in Italia anche alle persone che, nei 14 giorni antecedenti, hanno soggiornato o sono transitate da:
  • Serbia
  • Montenegro
  • Kosovo
Dal 13 Agosto è vietato inoltre l'ingresso in Italia anche alle persone che, nei 14 giorni antecedenti, hanno soggiornato o sono transitate da:
  • Colombia
L’unica eccezione al divieto è ammessa solo per cittadini italiani, di uno Stato UE, di un paese parte dell’accordo di Schengen, del Regno Unito, di Andorra, del Principato di Monaco, della Repubblica di San Marino o dello Stato della Città del Vaticano e per i loro stretti familiari (discendenti e ascendenti conviventi, coniuge, parte di unione civile, partner stabile), a condizione che siano residenti anagraficamente in Italia da data anteriore al 9 luglio 2020.

 

 

Per dare la comunicazione al Dipartimento di Prevenzione e Igiene Sanitaria collegati QUI o scansiona il QR Code e compila il modulo con i dati richiesti.





 


INFORMATIVA GENERALE ALL'UTENZA Regolamento (UE) 679 del 27 aprile 2016
In relazione alla presente richiesta, il sottoscritto conferma all’ATS della Val Padana, a cui questa istanza è destinata, di aver preso visione dell’informativa pubblicata sul sito
Informativa privacy ai sensi del Regolamento 679/2016/UE
Si comunica che tutti i dati personali (comuni identificativi, sensibili e/o giudiziari) comunicati al Agenzia di Tutela della Salute della Val Padana saranno trattati esclusivamente per finalità istituzionali nel rispetto delle prescrizioni previste Regolamento 679/2016/UE.
Il trattamento dei dati personali avviene utilizzando strumenti e supporti sia cartacei che informatici.
Il Titolare del trattamento dei dati personali è il Agenzia di Tutela della Salute della Val Padana.
L’Interessato può esercitare i diritti previsti dagli articoli 15, 16, 17, 18, 20, 21 e 22 del Regolamento 679/2016/UE.
L’informativa completa redatta ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento 679/2016/UE è reperibile presso gli uffici aziendali e consultabile sul sito web dell’ente all'indirizzo www.ats-valpadana.it.
Il Data Protection Officer/Responsabile della Protezione dei dati individuato dall'ente è reperibile presso la sede dell’Agenzia di Tutela della Salute della Val Padana, può essere contattato utilizzando i recapiti istituzionali dell'ente (protocollo@pec.ats-valpadana.it) indicati sul sito web www.ats-valpadana.it ed è il seguente soggetto:

DPO: Studio Legale Avv Fabio Balducci Romano 
C.F. BLDFBA75H01E472J
Via/Piazza: Via Savorgnana, 20
CAP: 33100 Città: Udine
Nominativo del DPO AVV. Fabio Balducci Romano

 

torna a inizio pagina  
© 2004-2020 ATS Val Padana - Tutti i diritti riservati
PEC: protocollo@pec.ats-valpadana.it | P.IVA e C.F. 02481970206
Sede legale ATS: Via dei Toscani 1, Mantova